Il Museo


Date da ricordare del primo novecento

1932 - Viene edificato il dopo lavoro. Dirigeva i lavori cav. Paolino Melis di Selargius, podestà di Terralba. Venne costruito facendo mettere agli operai una giornata lavorativa ogni quindici giorni.
1933 - Il 1 maggio viene inau­gurato in elegante stile liberty il palazzo Comunale, costato lire 800.000. Era presente il prefetto di Cagliari. Dal 18 al 20 agosto si è celebrato il secondo Convegno Eucaristico Diocesano.
1934 - Il 12 ottobre, così scriveva l´Unione Sarda: “Il caldo saluto dei lavoratori di Mussolinia: ...S. A. Reale il principe Umberto è stato accompagnato (ieri 12 ottobre) dal segretario di stato S. E. Leoni, dal gen. di Corpo d´Armata S. E. Pugliese, dall´On. Putzolu ecc... Particolarmente imponenti le accoglienze di ...(vari centri)... Terralba, con le popolazioni di Arcidano e Marrubiu, radunate all´incrocio per Mussolinia, ha costituito per la sua manifestazione, vibrante di esultanza il degno preludio alla accoglienza di Mussolinia. Il 20 ottobre, visita del Duce Mussolini accompa­gnato dal conte Starace.
1947 - Marrubiu diviene comune indipendente.
1948 - Il 12 dicembre viene costituita la coope­rativa vinicola Cantina sociale di Terralba composta dai viticultori di Terralba, Pabillonis, Marrubiu, San Nicolò d´Arcidano, Uras e Mogoro. Ne è presidente lo stesso promotore il cap. Severino Lai di Terralba.
1949 - Il 29 maggio, mons. Antonio Tedde, ves­covo di Ales, benedice la prima pietra dell´erigenda chiesa di San Ciriaco (la vecchia è stata demolita).

  ~  Don Eliseo Lilliu  ~  
 

Pagina 2 di 2

Elenco delle pagine: 1 - 2